Olivello spinoso (Hippophae rhamnoidës)
La mia pianta preferita per il suo ampio spettro di utilizzo e dall’effetto insuperabile.

Per che cosa è olivello cosi esclusivo? Sopratutto per l’alto contenuto dei vitamine, e altre sostanze attive. Quale sostanze contiene,a quale effetto hanno sul nostro corpo, parliamo adesso
Olivello spinoso è concentrato naturale del vitamina A,vitamine della fila B, vitamine C,E,F,K,P,, contiene per di più sostanza hypophein, scoperta prima volta proprio nel’ olivello.

 

Questa pianta è conosciuta e usata da molti secoli in oriente, ed è apprezzata soprattutto per il suo alto contenuto di vitamine, antiossidanti A, del gruppo B, C, E, F, K e per altre sostanze biologicamente attive. Da ottimi risultati nell’impiego contro malattie dell’apparato respiratorio, del fegato e le malattie della gola. Stimola la digestione, regola la circolazione del sangue abbassando il livello quasi a zero del colesterolo e degli zuccheri, stimola inoltre positivamente il muscolo coronario. Lega i radicali liberi, abbatte il danneggiamento del corpo e aumenta la resistenza dell’ organismo contro lo stress. L’olivello contiene olio, il quale ha grande effetto rigenerativo, anti-sclerotico e preventivo contro il cancro. Reagisce positivamente sulle ulcere, sulle malattie intestinali, eczemi, danneggiamenti cutanei causati dalle radiazioni o ustioni (risana i tessuti). Si può usare in gravidanza, perché non è tossico e non irrita la mucosa, inoltre aiuta le future mamme ad approvvigionarsi delle vitamine necessarie per il proseguimento della gravidanza, sviluppo del feto e il parto fisiologico. E’ utile usarlo anche durante l’allattamento, in quanto l’olio di olivello è la fonte empirica e naturale del gruppo di vitamine e sostanze specifiche importanti per il nascituro. Inoltre permette al corpo della madre di rinnovare l’energia e le sostanze fondamentali al suo corretto funzionamento. Non si arriva perciò agli stati di esaurimento e altri tipici sintomi causati dalla carenza delle vitamine durante l’allattamento e gravidanza.

Ha la capacità di abbassare il dolore e curare le ferite. Consumando l’olivello spinoso si rinforza il sistema immunitario, migliora il completo stato psichico e fisico e anche la produttività. Per queste sue capacità viene usato anche dagli sportivi come doping naturale ammesso e fa parte dell’alimentazione degli astronauti durante i voli spaziali.
Una buona notizia per gli uomini: l’olivello spinoso contrasta la caduta dei capelli.

Provalo da noi…

TUTTE LE PROPRIETA’ DELL’OLIVELLO SPINOSO
  • Aiuta nell’integrazione delle vitamine e sostanze attive nella milza, che in stato di carenza si liberano. (Quasi tutti noi abbiamo queste scorte a livello ,,zero,,)
  • Stimola metabolismo di stomaco, milza e duodeno.
  • E’ ottimo per l’iperacidità.
  • Si usa nella cura delle ulcere gastriche e del duodeno, nel casi dell’apostema dell’esofago ed anche per l’esofagia reflussiva, cioè quando non si chiude bene l’esofago i succhi gastrici ritornano e provocano il cosi detto bruciore.
  • In casi di gengivite, catarro ma anche nei casi di altre flogosi nel corpo, per esempio nell’intestino crasso.
  • Accelera la convalescenza e il risanamento dei tessuti dopo gli interventi chirurgici sia interni che esterni.
  • Ricostruzione del sangue.
  • Impedisce la sclerosi delle vene (colesterolo).
  • Scioglie i grassi depositati nelle vene.
  • Sicuramente si può suggerire in tutti i casi delle malattie dell’apparato venoso, comprese le emorroidi, interne ed esterne.
  • Eleva la bioattività del cuore.
  • Nella cura dell’arterio-sclerosi, grazie al quale spariscono le vertigini, si dimezzano le stenocardie, i dolori al petto, tipici dell’angina pectoris.
  • E’ battericida, incide sullo stafilococco d’oro, lo stafilococco emolitico e anche il tifo.
  • Si può usare in gravidanza perché non è tossico e non irrita la mucosa. Inoltre aiuta le future mamme ad approvvigionarsi delle vitamine necessarie per il proseguimento della gravidanza, sviluppo del feto e il parto fisiologico. E’ utile usarlo anche durante l’allattamento, in quanto l’olio di olivello è la fonte empirica e naturale del gruppo di vitamine e sostanze specifiche importanti per il nascituro. Inoltre permette al corpo della madre di rinnovare l’energia e le sostanze fondamentali al suo corretto funzionamento. non si esaurisce il potenziale del corpo della madre. Non si arriva così agli stati di esaurimento e altri tipici sintomi causati dalla carenza delle vitamine durante l’allattamento e gravidanza.
  • Rigenera i tessuti epiteliali, dopo le ustioni fino al secondo grado e dopo i geloni.
  • Per la medicazione preventiva ma anche per la cura della pelle. Durante e dopo la radioterapia.
  • </h3
  • Utile usarlo durante l’estate per l’ abbronzatura, come acceleratore di abbronzatura ma anche come mezzo repressore delle sostanze nocive del sole e delle radiazioni ultraviolette.
  • E la medicazione adatta per acne, per gli-eczemi infantili, per l’eczema scaglioso per  l’intertrigine delle mucose.
  • Si suggerisce dove non si riescono a rimarginare le cicatrici dopo gli interventi chirurgici oppure altri difetti della pelle e dei tessuti.
  • Nella medicina oftalmica – dopo la keratoplastica (operazione degli occhi, durante la quale si sostituisce la cornea oscurata con la transplantazione).
  • Per il  tracheoma della cornea – la forma pesante della congiuntivite, causata dalle chlamydie.
  • Per la sindrome di Basedow – la malattia della tiroide più diffusa, che colpisce soprattutto le donne. Questa malattia è causata da processi autoimmunitari.
  • Alle donne modifica la quantità degli ormoni generativi, migliora così il suo stato sanitario e soprattutto quello psichico.
  • Nel caso della distrofia muscolare e organica – disfunzione alimentare, ovvero  interazione delle sostanze nelle cellule, tessuti e organi. Per esempio la più conosciuta è la distrofia del fegato (epato distrofia) e distrofia muscolare.
  • E’ un buon aiutante dell’artrosi, la nefrite e dell’ apparato urologico.
  • E’ un forte sostegno dell’immunità e auto terapia del corpo. Per tutte le diagnosi oncologiche, soprattutto nei casi di tumori al cervello e tumori nel’ intestino